Romeno si spoglia davanti ai bambini

08-06-2013

E’ stato incastrato da due vigilesse in borghese un 44enne di nazionalità rumena che aveva l’abitudine di denudarsi davanti a studentesse e bambini.

Si denudava davanti a tutti al parco di viale Repubblica a Oristano. Davanti a studentesse e bambini si mostrava come “mamma l’ha fatto”. Un vero esibizionista che oggi è stato incastrato da due insospettabili ragazze. Due giovani donne che in realtà erano vigilesse in borghese. È finita con una denuncia per atti osceni in luogo pubblico la performance di un 44enne di nazionalità rumena, senza fissa dimora.

L’ALLARME – Da alcuni giorni al comando della Polizia locale di via Carmime stavano arrivando numerose segnalazioni per le esibizioni di un uomo che, senza alcun pudore, si abbassava i pantaloni davanti agli occhi increduli dei passanti. Come location dei suoi atti aveva scelto il parco di viale Repubblica, una delle aree verdi più frequentate in città sia di mattina che di pomeriggio. I vigili, coordinati dal comandante Rinaldo Dettori, hanno avviato una serie di indagini e controlli per cercare di bloccare il maniaco.

LA DENUNCIA – Oggi è scattato il blitz. Un’operazione studiata nei dettagli: due vigilesse in borghese sono andate al parco di viale Repubblica, passeggiavano tranquillamente in incognito. Il cittadino rumeno è caduto subito nella trappola: come ha visto le due vigilisse non ha perso tempo e si è spogliato. Ma come si è abbassato pantaloni e slip, le agenti di polizia locale hanno tirato fuori il tesserino. Immediatamente è arrivata la pattuglia dei vigili che era appostata per supportare le due ragazze. Il quarantaquattrenne è stato subito accompagnato in caserma ed è stato identificato. Ed è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_italiana/2013/06/06/oristano_si_spogliava_davanti_ai_bambini_denunciato_esibizionista_44enne_romeno-5-317721.html

Denunciato e liberato. Ora di sicuro non lo farà più.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento