Romeno aggredisce la vicina di casa 86 enne

24-05-2015

Viterbo – Aggredisce 86enne e si rifugia a Viterbo per sfuggire all’arresto.

Le ha chiesto prima denaro e poi ha provato a rapinarla. Minacciandola di morte per avere i soldi, preoccupato dalle urla della vittima, è scappato a mani vuote.

Di lui, dopo quella tentata rapina avvenuta lo scorso gennaio, più nessuna traccia era fuggito in provincia di Viterbo per rimanerci fino a pochi giorni fa, quando rientrato nel Foggiano, è stato beccato dai carabinieri che lo hanno arrestato.

Stando alle ricostruzioni, Cosmin Tarnauceanu, 26enne rumeno, ha aggredito la sua vicina di casa, un’anziana di 86 anni, a San Ferdinando di Puglia.

Pochi giorni prima, il giovane aveva chiesto una somma alla signora che, però, si era rifiutata. Due giorni dopo, sarebbe tornato nella casa, scavalcando da una finestra aperta. Dentro, da quanto accertato, ha afferrato l’86enne, trascinandola nella camera da letto e minacciandola di ucciderla per avere i soldi. Poi, preoccupato dalle urla della vittima, il 26enne era fuggito a mani vuote.

I carabinieri, arrivati sul posto, non lo hanno trovato, perché, aiutato a fuggire da alcuni complici. Convinto di essere scampato al pericolo, ha fatto ritorno a San Ferdinando di Puglia ed è finito in manette appena rientrato in paese.

http://www.tusciaweb.eu/2015/05/aggredisce-86enne-si-rifugia-viterbo-per-sfuggire-allarresto/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Viterbo

RSS Feed Widget

Lascia un commento