Roma: peruviano irrompe in casa e tenta di stuprare una ragazza

08-07-2014

Nella tarda serata di ieri, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino peruviano di 22 anni, nella Capitale senza fissa dimora e incensurato, con le accuse di violenza sessuale aggravata.

L’AGGRESSIONE – Il giovane, in evidente stato di ebbrezza alcolica, con un pretesto è riuscito a farsi aprire la porta di un appartamento di via Giovenale, al Pigneto, in uso alla sua ex compagna, una connazionale di 32 anni. Dopo averle fatto le prime avances, puntualmente restituite al mittente, l’uomo l’ha violentemente aggredita a calci e pugni, poi, afferrato un coltello da cucina, l’ha minacciata di morte iniziando a strapparle i vestiti di dosso con l’intento di consumare con la forza un rapporto sessuale.

L’INTERVENTO DEI CARABINIERI – Le grida della ragazza hanno preoccupato alcuni vicini che hanno chiamato il “112”: i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti bloccando l’esagitato peruviano e soccorrendo la giovane che, trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Vannini Figlie di San Camillo”, è stata riscontrata affetta da ecchimosi e graffi su tutto il corpo e un forte stato d’ansia.

L’ARRESTO – Il 22enne è stato ammanettato e portato nel carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

http://www.cinquequotidiano.it/cronaca/centro/2014/07/08/pigneto-aggredita-dallex-calci-pugni-minacciata-col-coltello/#.U7wdF_l_t5Y

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento