Roma: immigrato la trascina dietro cassonetto per stuprarla

26-04-2017

Bloccata per le spalle, trascinata dietro ai cassonetti della spazzatura e molestata. È questo il racconto che una ventenne, in stato di shock, ha fatto agli agenti degli equipaggi della Polizia di Stato giunti, in suo soccorso, nei pressi di via XX Settembre. E’ successo il 24 pomeriggio, intorno alle 19. Gli aggressori, due indiani, hanno afferrato la ragazza per le braccia e con violenza le hanno abbassato le spalline del reggiseno. Lei ha urlato, è riuscita a divincolarsi, poco dopo sono intervenuti i poliziotti in soccorso. Uno dei due, quello che materialmente l’aveva strattonata e palpeggiata, è stato individuato dalle pattuglie del commissariato «Esquilino» e «Castro Pretorio» poco dopo, in via Magenta, mentre camminava frettolosamente per allontanarsi dal luogo. Bloccato, è stato condotto negli uffici di Polizia, dove la giovane lo ha riconosciuto e indicato quale autore materiale dell’aggressione. Per le cure della donna, visibilmente provata,è intervenuto il personale del 118, al fine di effettuare il prescritto protocollo in casi di violenza sessuale. L’uomo, un indiano non in regola, sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale in concorso e condotto presso il carcere di Regina Coeli.

http://www.leggo.it/news/roma/roma_molestie_molestata_palpeggiata_cassonetto_xx_settembre-2403431.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

One comment on “Roma: immigrato la trascina dietro cassonetto per stuprarla

  1. mann333 scrive:

    Si ma dopo cosa si fà con questo cane bastardo? Sicuramente qualche organizazione pro bastardi, cioè pro illegale farà il possibile per non farlo espellere e molto probabilmente ci riusciranno anche

Lascia un commento