Rom svaligia case: ai domiciliari nel campo nomadi abusivo

16-06-2014

Dopo essere stato arrestato a Ivrea per furto aggravato in concorso, un nomade di 43 anni, residente nel campo di via Case Sparse, è diventato il terzo detenuto biellese a essere dotato di braccialetto elettronico. In questo caso infatti non è neppure stato tradotto in carcere, ma subito riportato a Biella e sottoposto al controllo dei carabinieri. I due ladri, oltre al biellese un residente nel Canavese, sono stati colti sul fatto mentre stavano uscendo da un’abitazione appena svaligiata, inutile il loro tentativo di darsi alla fuga a bordo di una motocicletta.

http://www.newsbiella.it/2014/06/16/leggi-notizia/argomenti/cronaca-5/articolo/nomade-arrestato-a-ivrea-ai-domiciliari-con-il-braccialetto-elettronico.html

ARTICOLI CORRELATI

Biella, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento