Rom si barrica in casa anziano: ‘Ora è casa mia’

20-05-2014

E’ riuscita con una scusa ad entrare nella casa di un anziano che aveva quasi “convinto” a seguirla per prelevare soldi da un libretto postale e, all’arrivo dei carabinieri, ha spinto l’uomo a terra per non fargli aprire la porta. I militari hanno comunque sfondato la porta e l’hanno arrestata. E’ accaduto a Prato, dove in manette è finita una nomade di 19 anni che, riuscita a entrare in un condominio della zona Soccorso, a due passi dal centro, aveva convinto l’uomo, 68 anni, con problemi cognitivi e in quel momento solo in casa, ad aprirle la porta per un bicchiere d’acqua. Una volta in casa lei ha chiesto di andare in bagno riuscendo a entrare in camera da letto dove si è impossessata di un libretto postale sul quale sono depositate alcune decine di migliaia di euro. Con le minacce aveva quasi convinto l’anziano a seguirla per prelevare una parte dei soldi, ma un abitante del condominio che aveva notato la ragazza aggirarsi ha chiamato il 112. I carabinieri hanno cercato in diversi appartamenti fino a quando, giunti davanti alla porta della casa dell’anziano, alla richiesta di aprire, hanno udito un gran trambusto: la ragazza si era barricata in casa e aveva spinto a terra l’uomo per impedirgli di aprire. Così hanno forzato la porta e l’hanno arrestata. 

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2014/05/20/tenta-di-truffare-e-poi-di-rapinare-in-casa-un-anziano-poi-si-barrica-davanti-ai-carabinieri-arrestata-una-19enne/#.U3vRQvl_t5Y

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Prato

RSS Feed Widget

Lascia un commento