Rom arrestate per furto: “E come facciamo, l’abbiamo sempre fatto!”

19-06-2014

GABICCE MARE – Ladre scafate ma non potevano certo immagine di venire arrestate da un carabiniere in bicicletta. Intercettate e fermate dai carabinieri di Gabicce, due giovani rom, ladre professioniste d’appartamento. L’accaduto alle 15 di martedì nel tratto che da Cattolica conduce a Gabicce Mare. Le due ventenni di cui una incinta, sono state sorprese mentre tentavano di intrufolarsi all’interno di un condominio proprio da un brigadiere, libero dal servizio, Domenico Sciota che prontamente ha allertato i colleghi. Le due sono state viste dirigersi verso il primo condominio della via e tentare di entrare scardinando la porta d’ingresso. All’arrivo della pattuglia le due sono rimaste sorprese ma non hanno opposto resistenza. Sono Jessica Yovanovich, proveniente da un campo nomadi di Busto Arsizio e la complice Sonia Vranjes, in stato interessante, domiciliata con la propria famiglia in un campo nomade di Rimini. Dalla perquisizione personale è poi saltata fuori l’attrezzatura da scasso. Oggi la convalida dell’arresto, le ladre ventenni sono state condannate ad un anno e 200 euro di sanzione con la misura cautelare dell’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria competente di Rimini e Busto Arsizio. Entrambe davanti al giudice hanno ammesso che da sempre la loro unica attività remunerativa era proprio quella di rubare.

http://www.corriereadriatico.it/PESARO/gabicce_ladre_carabiniere_bicicletta/notizie/752201.shtml

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Pesaro

RSS Feed Widget

Lascia un commento