Rissa etnica a Terni, storie di degrado “migrante”

06-08-2012

Terni, 06/08/2012 – La squadra volante di Terni ha arrestato due fratelli tunisini, di 43 e 29 anni, e un ternano ventiseienne per una rissa avvenuta nella notte tra domenica e lunedì in via Rosselli, dove erano state viste litigare tre persone e una di queste brandire un coltello. Gli agenti hanno trovato i tre in strada che si prendevano a calci e a pugni e li hanno subito immobilizzati raccogliendo a terra un coltello con una lama seghettata lunga nove centimetri.

Gli stranieri sono risultati già conosciuti dalla polizia per numerosi precedenti per reati di droga. In merito alla lite, riferisce la questura, hanno fornito spiegazioni diverse, ma comunque incentrate sullo stesso motivo. Secondo il ternano la sua fidanzata, una romena, era stata abusata dai due, dopo avere ricevuto della droga in cambio di prestazioni sessuali, mentre i tunisini hanno dichiarato di essere stati aggrediti dal giovane per motivi di gelosia. Sono stati accompagnati tutti e tre negli uffici della polizia e dopo essere stati visitati dalla guardia medica rinchiusi nelle celle di sicurezza. Sono accusati di rissa aggravata e a breve si terrà la direttissima.

http://www.umbria24.it/terni-rissa-motivi-gelosia-spunta-coltello-arrestati-tunisini-ternano/112820.html

Incredibile storia di degrado. Abbiamo l’italiano xenofilo che si fidanza con una romena. La romena è una drogata che fa sesso con gruppi di tunisini in cambio delle dosi. E tutto ciò si conclude con una rissa tra lo xenofilo e gli spacciatori immigrati. Può esistere un degrado morale e umano maggiore di questo? Abbiamo la conferma,  gli italiani che frequentano gli immigrati hanno dei gravi problemi.

ARTICOLI CORRELATI

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento