Rimasti soli sul vagone immigrato tenta di violentarla

25-03-2017

GIULIANOVA – Nigeriano residente a Jesi arrestato per molestie: solo nello scompartimento del treno con una giovane ne ha approfittato per palparla, chiudendole nello stesso tempo la bocca con una mano per evitare che chiedesse aiuto.
L’aggressione alla ragazza, una studentessa universitaria abruzzese, non è andata oltre grazie agli agenti della Polizia Ferroviaria di Giulianova, in servizio di scorta viaggiatori, sul treno a lunga percorrenza Bari-Bologna, saliti in quel momento. Nel corso del controllo nello scompartimento, i poliziotti hanno notato il volto terrorizzato della ragazza che ha confidato loro quanto avvenuto poco prima, aggiungendo che qualsiasi tentativo di divincolarsi era stato vanificato dalla mole fisica dell’uomo. L’aggressore, un cittadino nigeriano di 25 anni, residente a Jesi, è risultato avere precedenti specifici per aggressioni a donne. È stato arrestato per violenza sessuale. Ora è nel carcere di Montacuto di Ancona, a disposizione del magistrato.

http://www.corriereadriatico.it/ancona/jesi_soli_treno_plapeggia_chiude_bocca_arrestato-2333772.html

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento