Rapinano anziani e devastano chiesa, arrestati 3 immigrati nati in Italia

17-05-2017

Sono stati scoperti (nuovamente) e denunciati dai Carabinieri tre giovanissimi residenti in città, autori di furti e di atti vandalici presso la chiesa della Beata Vergine Mediatrice. La parrocchia della Madonnina di via Alvarado, infatti, era da tempo al centro di una serie di vandalismi e fatti criminali. Già a cavallo fra marzo e aprile i ladri erano entrati in azione nei locali della polisportiva attigua all’edificio religioso, rubando un compressore, un pc e una cassa acustica.

Qualche giorno dopo, il 15 aprile, a sparire era stato il fondo cassa custodito al primo piano della polisportiva. In quella circostanza era stato fermato un gruppetto di ragazzi minorenni, ma i componenti della “gang”, che dopo gli accertamenti del caso, erano stati riaffidati alle rispettive famiglie nella speranza che la lezione fosse servita.

Evidentemente, però, così non è stato. La parrocchia ha registrato un altro atto vandalico il 5 maggio scorso, quando è stato manomesso l’ascensore interno, ma soprattutto un furto molto ingente lo scorso venerdì, quando dai locali del Centro anziani è sparita la somma di 3.000 euro. Non paghi, i vandali si sono dedicati anche all’edificio di culto, entrando in chiesa e danneggiando le candele votive, domenica scorsa.

L’intervento dei Carabinieri ha però permesso di identificare – anche grazie alle telecamere di sorveglianza del complesso della Madonnina – gli autori di questi due ultimi crimini. Sono così stati denunciati tre giovani, di cui due minorenni e uno di 21 anni. Nati in Italia da famiglie straniere, i ragazzi dovranno ora rispondere di furto e di offese alla religione.

Potrebbe interessarti: http://www.modenatoday.it/cronaca/presi-ladri-vandali-madonnina-aprile-maggio-2017.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Modena

RSS Feed Widget

One comment on “Rapinano anziani e devastano chiesa, arrestati 3 immigrati nati in Italia

  1. mann333 scrive:

    Dovete espellerli con le loro famiglie

Lascia un commento