RAGAZZINA ITALIANA SPARITA, INDAGATO PAKISTANO: “Un giorno mi prenderò tua figlia”

24-07-2017

Sant’Antimo, 24 lug – Rosa di Domenico era una bella ragazza dagli occhi azzurri come il cielo e i capelli lunghi, lucidi e scuri. Di lei, appena quindicenne, non si sa più nulla dal 24 maggio scorso, quando dopo un percorso di islamizzazione è sparita nel nulla. Un caso di cui si è occupata anche la trasmissione di Raitre “Chi l’ha visto?”, ma che il pm voleva archiviare. Questa mattina, invece, il gip del Tribunale di Napoli, Giovanna Cervo, ha ordinato la riapertura delle indagini.

Secondo il gip bisogna andare a fondo della vicenda, che sarebbe strettamente legata a quella di un pakistano residente a Brescia e che potrebbe averla adescata in chat un paio di anni fa. Quello su cui il gip vuole fare chiarezza è il suo percorso di islamizzazione. Si ritiene anche che la ragazzina non si sia allontanata da casa volontariamente ma sia stata rapita.

Durante una puntata del programma tv, lo scorso giugno, la madre della ragazzina disse che Rosa da qualche tempo aveva smesso di truccarsi e si comportava in modo diverso dalle altre ragazzine. Inoltre, leggeva il Corano da quando aveva 13 anni. Pare che a indurla alla lettura, e alla successiva conversione, fosse questo ragazzo pakistano di 28 anni, di cui Rosa si era innamorata. I genitori denunciarono il pakistano e da allora di lui a Sant’Antimo si persero le tracce, ma durante una telefonata intercorsa con la madre della ragazzina, il 28enne minacciò: “Un giorno mi prenderò tua figlia”. Poco dopo rosa sparì.

Inoltre pare che il pakistano ricattasse la giovane e la costringesse ad assecondarlo. Addirittura in un’occasione inviò foto imbarazzanti al padre di lei, che portò tutto alla polizia. Ora il Gip vuole capire se Rosa di Domenico sia stata vittima di uno scambio di foto in rete a carattere pedopornografico.

L’ultima volta che la minorenne è stata avvistata con certezza, era alla stazione centrale di Napoli, grazie a un video delle telecamere di sorveglianza. Qualcuno poi dice di averla vista nei pressi dell’abitazione bresciana del pakistano, ma a oggi dei due si sono perse le tracce. Il gip di Napoli ha anche chiesto l’iscrizione nel registro degli indagati di Ali Qasib, questo il nome del pachistano.

Un pakistano indagato per la scomparsa della 15enne napoletana

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

One comment on “RAGAZZINA ITALIANA SPARITA, INDAGATO PAKISTANO: “Un giorno mi prenderò tua figlia”

  1. mann333 scrive:

    Ma come si fà a trattare questa maledetta cosa come religione? Questa è puramente un Libro di Terrore e Crimine bastardi, lo Stato è complice di questa Criminalizazione della Nazione, lascia entrare e far sentire a casa tutti questi bastardi vigliacchi mussulmani, ma io me la prendo anche con l ipocrisia degli Italiani che pensano sempre che il diverso non è sempre cattivom ed è qui che si sbagliano, il diverso se è mussulmano è cattivo, ma cosa faccio a dirvelo siete ormai cosi in là con l ipocrisia che qualsiasi cura sarà inutile anzi a dire la verità mi Auguro che lo siate sempre più Idioti Ipocriti cosi finirà prima questa malattia degli Italiani anche se con la malattia finirà anche la stirpe Italiana

Lascia un commento