Ragazzina accoltellata in piazza dal fidanzato marocchino

11-08-2014

TERNI – Aggredita e ferita. Una 16enne si trova all’ospedale e un 18enne in cella dopo quanto avvenuto in vico del Pozzo nella notte tra sabato e ieri.
«Lo sapevo che prima o poi accadeva il fatto grave di sangue».
Un residente della zona tra via Tre Colonne e vico del Pozzo non ha dubbi: la situazione in questa parte di città, in pieno centro, è da tempo rovente. Più volte gli stessi abitanti hanno protestato lamentandosi per urla e schiamazzi continui specie di notte e nei fine settimana, quando un locale del posto resta aperto fino a tardi.
Erano circa le una e trenta.

Alcuni passanti hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza e di polizia e carabinieri. A terra, insanguinata, una ragazza di appena 18 anni, ternana. Era ferita in più parti del corpo, soprattutto all’altezza dell’addome, ma anche sulle braccia e sul collo. Subito trasportata al Santa Maria le è stata effettuata una suturazione per la ferita più profonda all’addome.

Solo per un caso non è avvenuto il peggio e per fortuna la ragazza non risulta grave, con una prognosi di 15 giorni. I carabinieri non hanno perso tempo, hanno ascoltato le testimonianze di chi aveva assistito al fatto e poco dopo sono riusciti a fermare il presunto aggressore: si tratta di un 18enne marocchino, a quanto sembra fidanzato, o ex fidanzato, della ragazza. Chi li aveva notati poco prima dell’aggressione, ha detto di averli visti discutere animosamente e che poi lui l’avrebbe colpita più volte e in più parti del corpo con il collo di una bottiglia di vetro, questa almeno l’ipotesi più accreditata in quanto si parla anche di un coltello. Il giovane è stato arrestato e ora si trova rinchiuso nel carcere di vocabolo Sabbione. Un altro fatto grave, dunque, che sporca di sangue Terni a distanza di quattro giorni dall’altro episodio avvenuto in piazza Europa, con l’accoltellamento di un filippino da parte di un suo connazionale accecato dalla gelosia in quanto riteneva che la vittima fosse l’amante della moglie (il filippino di 39 anni accoltellato sta lentamente migliorando, anche se si trova ancora in prognosi riservata).
Fatti di rilievo che iniziano a diventare pesanti, se se unisce a tutto ciò anche la sparatoria avvenuta un mese fa in via Castello, con due persone finite in cella per tentato omicidio.

In vico del Pozzo intanto c’è sgomento, i residenti hanno di nuovo chiesto maggiori controlli e più presenza di forze dell’ordine durante i fine settimana.
Intanto i carabinieri, autori dell’arresto, hanno indetto per questa mattina una conferenza stampa per illustrare tutti i dettagli della vicenda.

http://www.giornaledellumbria.it/article/article178060.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Terni

RSS Feed Widget

Lascia un commento