Ragazzi aggredito da 3 nordafricani: “Ci vendicheremo”

07-05-2015

31enne aggredito in Barriera, ragazzo scippato ora vuole fare le ronde

Uno lo ha bloccato alle spalle, un altro gli ha rifilato una gomitata sul viso e il terzo ha completato il lavoro, rubandogli dalle tasche il cellulare e il portafoglio. La vittima, Daniel un ragazzo di 31 anni residente in Barriera di Milano, non ha mandato giù quell’aggressione firmata da tre ragazzi nordafricani. Qualcuno dice che siano visi noti della zona. Altri pensano già a come vendicarsi. E dopo aver raccontato il fattaccio via Facebook un amico di Daniel si è sfogato. “Ecco come si vive in Barriera! Hanno picchiato un mio amico, una bravissima persona. La più buona di questa borgata”.

Il 31enne ha lo zigomo gonfio e la rabbia nel cuore. Figlia di una rapina avvenuta l’altra sera poco dopo la mezzanotte in via Scarlatti all’ angolo con via Paisiello. Dopo aver accompagnato a casa la dolce metà Daniel ha fatto ritorno a casa ma è stato assalito da tre uomini. E quel che è successo è ormai cosa nota. Il ragazzo, però, ha scelto di non andare in ospedale e di non sporgere denuncia. “Li troviamo noi, state tranquilli – rincara un altro amico -. Facciamo un paio di ronde e gli diamo una lezione”.

Aggressioni e mancanza di fiducia nelle istituzioni. Questo il parere del consigliere della circoscrizione Sei Fabrizio Genco, autore di una maxi raccolta firme contro il degrado insieme al consigliere Raffaele Petrarulo e ad un altro cittadino. “Il Comune ha deciso che a San Salvario ci vuole il pattuglione interforze – accusa Genco -. Ma noi avevamo chiesto i militari solo qualche mese fa. E ci è stato risposto picche. Barriera di Milano è un quartiere scoperto, non lamentatevi se la gente decide di farsi giustizia da sola”.

Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/ragazzo-aggredito-scippo-ronde-via-scarlatti.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Torino

RSS Feed Widget

Lascia un commento