Ragazze terrorizzate da immigrati, inseguite: auto circondata e molestate

19-01-2018

Voghiera. Hanno terrorizzato due ragazze a bordo di un’auto, inseguendole per diversi chilometri e tentando anche, più volte, di farle uscire di strada. Quando le due giovani sono state costrette a fermarsi nei pressi di un bar di Voghiera, si sono chiuse nell’abitacolo e i loro aguzzini hanno insistito prendendo a calci e pugni la loro vettura.

Per quei fatti, avvenuti la sera del 27 dicembre scorso, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura di Ferrara e per i Minorenni di Bologna quattro cittadini rumeni, rispettivamente di 25, 21, 20 anni e un minore di 18 anni. Tutti dovranno rispondere dei reati di violenza privata, minaccia aggravata e danneggiamento. Si tratta degli stessi soggetti che, poche ore dopo, hanno aggredito e pestato tre ragazzi a Tresigallo rubando loro una bicicletta e che per quell’episodio sono già stati individuati e denunciati.

Per le due ragazze sono stati momenti di vera paura cominciati, da quanto accertato in seguito dai carabinieri, per ‘futili motivi’, forse un gesto, forse una parola non gradita che ha scatenato la furia dei quattro giovani. I quali, dopo aver costretto con manovre pericolose le vittime a fermarsi, hanno anche minacciato di morte un avventore del bar di Voghiera che stava allertando i carabinieri, prima di darsi alla fuga.

Durante la perquisizione domiciliare a casa di uno dei quattro rumeni è stata rinvenuta la bicicletta rubata nel corso dell’aggressione commessa a Tresigallo.

Ragazze terrorizzate dagli aggressori di Tresigallo

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Ferrara

RSS Feed Widget

Lascia un commento