Profugo tenta di stuprare insegnate durante ‘lezione di integrazione’

28-09-2015

 

Pretendeva una relazione sentimentale con la sua insegnante di italianoe così ha iniziato a perseguitarla.  E’ quanto hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Cerignola che hanno arrestato un cittadino del Mali di 30 anni, Diallo Malick con l’accusa di stalking: l’uomo era ospite del Centro di accoglienza richiedenti asilo di Borgo Mezzanone. La vittima è una donna trentacinquenne insegnante di italiano nello stesso centro di accoglienza. Tutto era iniziato nell’ottobre del 2014 durante le lezioni di italiano. Il maliano avrebbe tentato più volte di avere un rapporto con la donna tanto da baciarla, con violenza, durante una lezione.  Inoltre il 30enne aveva iniziato a perseguitarla inviandole messaggi e facendole telefonate pretendendo un rapporto sentimentale. Aggressioni verbali e fisiche tanto che avevano costretto la donna a modificare il suo stile di vita. Per il suo comportamento lo straniero era stato allontanato dal centro di accoglienza per farvi, abusivamente, ritorno qualche giorno fa.  Così ha ricominciato con le sue insistenze minacciandola di morte e minacciando che si sarebbe tolto la vita se non fosse diventata la sua donna. Quando sono intervenuti i carabinieri l’uomo stava aggredendo fisicamente la donna.

 

http://www.teleradioerre.it/news/art/94646/Stalking-al-Cara-arrestato-maliano-di-30-anni

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Foggia

RSS Feed Widget

Lascia un commento