Profugo inneggia ad Allah e aggredisce agenti, recidivo

11-09-2017

Appena il 30 agosto era stato arrestato a Padova per aver inneggiato al terrorismo e aver aggredito i poliziotti che gli avevano intimato l’alt.

Ieri pomeriggio Bakary Marong, 22enne richiedente asilo del Gambia, è stato nuovamente arrestato per aver aggredito due agenti di polizia che lo avevano fermato per un controllo, sempre nel capoluogo euganeo.

Recidivo e a piede libero, raccontano le cronache locali. Erano circa le 15 di una domenica pomeriggio qualunque quando il giovane africano stava passeggiando carico di lattine di birra nel centralissimo corso del Popolo, nel cuore di Padova. Tutto questo nonostante il divieto di dimora in Veneto che gli era stato comminato dall’autorità giudiziaria. Fermato dagli agenti di una volante per un controllo, il richiedente asilo, forse ubriaco, si è scagliato contro i poliziotti a calci e pugni.

Pur senza proferire minacce relative al terrorismo, l’uomo è stato subito fermato e denunciato. Oggi stesso verrà processato per direttissima. Per lui, però, non potrà scattare il decreto di allontanamento dal territorio nazionale perché, nonostante la sua richiesta di asilo politico sia già stata rigettata dalla commissione territoriale competente, ha presentato un ricorso e il suo status è ancora pendente. Marong dunque rimarrà in Italia, a meno di un intervento diretto del Viminale.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/richiedente-asilo-picchia-poliziotti-seconda-volta-pochi-1440277.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Padova

RSS Feed Widget

Lascia un commento