Profughi spacciatori arrestati: “Siamo minorenni”

14-10-2017

Tre cittadini senegalesi, arrivati in Italia coi barconi dalla Libia, sono stati arrestati a Torino, durante un controllo straordinario degli agenti del commissariato Barriera di Milano, insieme al Reparto Prevenzione Crimine e al Nucleo Cinofili. I tre, spacciatori di droga, fermati in piazza Montanaro con diverse dosi di cocaina e mille euro in contati, hanno riferito agli agenti di essere minorenni. Ma dai controlli e’ emerso che avevano tutti tra i 18 e i 25 anni. Durante l’operazione, un altro senegalese, irregolare sul territorio nazionale, e’ stato portato all’ufficio immigrazione per accertamenti e per lui e’ scattata l’espulsione. Gli spacciatori invece sono stati trasferiti in carcere. La maggior parte dei sedicenti minorenni africani arrivati in Italia, in realtà ha sempre più di 18 anni. Non è un caso, infatti, che l’età dichiarata all’arrivo coi barconi sia sempre di 16 o 17 anni. Ovviamente, quasi nessuno di loro ha documenti di identità del paese d’origine.

http://www.ilnord.it/b-10557_TRE_SENEGALESI_SPACCIATORI_DI_DROGA_ARRESTATI_SI_FINGONO_MINORENNI

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Torino

RSS Feed Widget

One comment on “Profughi spacciatori arrestati: “Siamo minorenni”

  1. mann333 scrive:

    E naturalmente i buonisti idioti Italiani ci credono quasi sempre, che popolo di ipocriti imbecilli è diventato quello Italiano

Lascia un commento