Profughi: l’assassino di David era l’incubo delle vecchiete

15-03-2015

Era l’incubo delle vecchiette di Fermo e aveva picchiato e rapinato un prete di Porto San Giorgio. Amine Aassoul, detto Aziz, era uno dei componenti della banda dello scippo che sette anni fa aveva terrorizzò con una raffica di scippi e rapine le due cittadine. La notizia è riportata da Il Resto del Carlino.

Omicidio Raggi, le scorribande violente di Aziz nelle Marche: prete picchiato e vecchiette scippate

Scippi e rapine nelle Marche In particolare secondo il quotidiano l’assassino di David Raggi era stato arrestato per ben tre volte, dopodiché espulso dal questore di Ascoli Piceno proprio alla luce dei crimini commessi nelle Marche. All’epoca a capo del commissariato di Fermo c’era proprio Giuseppe Taschetti, il capo della squadra volante di Terni che lo ha arrestato per il barbaro omicidio del ventisettenne ternano. Secondo il quotidiano Aziz aveva seminato il terrore tra Porto San Giorgio e Fermo, arrivando perfino a rapinare un prete, don Davide Veccerica, non prima di averlo picchiato violentemente.

Interrogatorio di garanzia Poi il rientro in Italia da Lampedusa e l’arrivo a Terni, dove vive la madre, rintracciata nelle ultime ore dagli uomini della Questura. Lunedì mattina Aziz sarà sottoposto a interrogatorio di garanzia nel carcere di Sabbione, mentre il medico legale eseguirà l’autopsia sulla salma di David, come disposto dal sostituto Raffaele Pesiri. I funerali del giovane ternano dovrebbero svolgersi martedì.

http://www.umbria24.it/omicidio-raggi-le-scorribande-violente-di-aziz-nelle-marche-prete-picchiato-e-vecchiette-scippate/349127.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento