Picchiato a sangue da bengalesi: morsi e bottigliate

27-07-2016

ANCONA – Alle 19 di ieri sera gli agenti delle volanti della questura sono intervenuti in via Giordano Bruno dove era stata segnalata un’aggressione ai danni di un giovane ad opera di più persone che cercavano di colpirlo ripetutamente con la cinta dei pantaloni ed una bottiglia rotta.

Giunti sul posto i poliziotti trovavano il giovane con evidenti ferite, un occhio tumefatto, maglietta strappata in più punti e privo di una scarpa, che lamentava dolori alla testa ed al costato dovuti anche a dei morsi.

Dopo una breve ricostruzione dei fatti, gli agenti si ponevano alle ricerche dei due persone che, subito dopo l’aggressione, si erano allontanati a bordo di un’utilitaria; grazie alla particolare conoscenza del territorio i poliziotti riuscivano ad individuare gli autori del fatto nei pressi della loro abitazione ancora sporchi di sangue.

Nel frattempo il giovane veniva trasportato al pronto soccorso di Torrette dove gli venivano diagnosticate fratture al costato, trauma cranico ed altre ferite superficiali.

H.M. di anni 29 e U. W. di anni 24, entrambi bengalesi, già conosciuti dalle forze di polizia per reati contro la persona e contro il patrimonio sono stati arrestati con l’accusa di lesioni personali aggravate.

http://www.corriereadriatico.it/ancona/ancona_bengalesi_arrestati_bottiglia_giovane-1755522.html

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento