Pestato a sangue da lavavetri ghanesi: punti di sutura al braccio

22-07-2014

I Carabinieri della Compagnia di Marcianise, hanno tratto in arresto tre cittadini ghanesi, ritenuti responsabili dell’aggressione subita da un 31enne di Marcianise, che nella tarda serata di ieri, mentre si trovava a bordo del proprio veicolo fermo al semaforo, all’altezza dell’incrocio denominato “pizzo della bufala” è stato avvicinato da un cittadino extracomunitario intenzionato a lavare il vetro del veicolo senza l’assenso del proprietario. Da qui è nata una discussione, nel corso della quale, il cittadino italiano è stato circondato da 3 cittadini extracomunitari, uno dei quali ha cominciato a colpirlo con l’attrezzo generalmente utilizzato per pulire i vetri. A quel punto, con non poche difficoltà, la vittima si è recato presso il pronto soccorso di Marcianise con una vistosa ferita al braccio destro medicata con 6 punti di sutura. A quel punto sono stati allertati i Carabinieri che, si sono recati immediatamente sul posto della aggressione unitamente alla vittima, la quale ha indaicato tra gli extracomunitari presenti sul posto, gli autori dell’aggressione. Questi ultimi, percepito l’imminente controllo hanno tentato la fuga, lungo il viale Carlo III, tra i veicoli in transito, diventando pericolosi per se stessi e per i passanti. Raggiunti e bloccati, sono stati portati presso la compagnia Carabinieri di Marcianise per gli accertamenti di rito, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

http://interno18.it/cronaca/44485/non-lavarmi-il-vetro-arrestati-tre-ghanesi-dopo-laggressione-su-viale-carlo-iii

ARTICOLI CORRELATI

Caserta, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento