Padova: Banda multietnica spacciava la ‘droga dello stupro’ in negozio etnico

13-02-2015

La Polizia di Padova, a conclusione di un’indagine coordinata dal pm Benedetto Roberti, ha arrestato quattro persone, un italiano e tre maghrebini, in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Domenica Gambardella. Sequestrata una ingente quantità di Gbl, la cosiddetta “droga dello stupro”, destinata alle discoteche.

Le manette sono scattate nei confronti di un insospettabile incensurato veneziano, un uomo di Spinea, rintracciato in collaborazione con la Squadra mobile di Milano, il quale smerciava Gbl e si riforniva di cocaina da un marocchino. Quest’ultimo è stato arrestato ieri nel corso di un blitz nel suo covo di Padova.

Perquisito anche un negozio etnico di proprietà del maghrebino, ritenuto punto di appoggio degli spacciatori per riciclare il danaro attraverso l’acquisto di autovetture dalla Germania. Un altro marocchino, figura centrale dello spaccio al dettaglio in zona Stanga a Padova, è stato arrestato per lo smercio di tavolette di hashish marchiate in Germania.

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2015/02/13/news/droga-dello-stupro-arrestato-un-veneziano-incensurato-1.10856571

Posto che l’italiano sia veramente ‘italiano’, una proporzione di 3 a 1 è esemplificativa dell’incidenza di immigrati nel crimine.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Padova

RSS Feed Widget

Lascia un commento