Padova: Ancora risse tra profughi in locale etnico

25-04-2015

PADOVA – Ancora una notte di violenza e sangue nell’edificio tra via Vigonovese e via dell’Artigianato. Lì dove cinque giorni fa è stato sgozzato un trentacinquenne nigeriano, l’altra notte è scoppiata un’altra rissa nel circolo frequentato solo da nordafricani. Tunisini e marocchini si sono presi a bottigliate e quando sul posto sono arrivate le pattuglie della polizia, non hanno esitato a colpire anche gli agenti. Tre giovanissimi fermati sono stati denunciati per rissa.

Erano le 5.40 quando sono arrivate le prime richieste di aiuto al 113 per una furibonda rissa in corso all’interno del locale chiamato “Il Sultano”, uno dei punti di riferimento della comunità nordafricana. Siamo nell’edificio all’angolo tra via Vigonovese e via dell’Artigianato, edificio di proprietà di un padovano e affittato ad africani, nordafricani e cinesi. Ognuna di queste etnie ne ha fatto un po’ il suo quartier generale. Una porzione dell’edificio è stata data anche alla Chiesa evangelica. La situazione lì è “calda” da tempo, specie nelle ore notturne. Marocchini e tunisini in preda ai fumi dell’alcol, dopo essersi presi a bottigliate, sono fuggiti in massa appena hanno visto arrivare le volanti della polizia. Gli agenti hanno soccorso un marocchino di 30 anni trovato a terra con la faccia tutta insanguinata. Hanno tentato di fermare gli altri suoi connazionali presenti che non hanno lesinato calci e pugni nemmeno nei confronti dei poliziotti in servizio. Alla fine sono state fermate tre persone tra i 19 e i 23 anni. Erano ubriachi fradici. Tutti sono stati indagati per rissa e resistenza a pubblico ufficiale.

Nemmeno una settimana fa, sempre nel piazzale dell’edificio, è stato trovato il corpo esanime di Terry Agaga: il trentacinquenne nigeriano giunto in Italia con un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Aveva trascorso la serata al circolo Le Parisien quando è stato colpito a morte con una bottigliata. David Benjamin, 31 anni, liberiano, anch’egli entrato in Italia da profugo, gli ha reciso la giugulare. I carabinieri l’hanno scoperto quattro giorni dopo.

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2015/04/25/news/ancora-una-rissa-a-bottigliate-nel-club-dell-omicidio-1.11303790

Lotta impari per Bitonci, se Renzi continua ad inviare delinquenti in città.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Padova

RSS Feed Widget

Lascia un commento