‘Nuovo italiano’ pesta controllore donna: “Ero spaventato da controllo”

16-09-2015

Bologna, 16 settembre 2015 – Per guadagnare la fuga, non si e’ fatto scrupolo di colpire con un pugno in faccia il controllore di Tper donna che cercava di trattenerlo. É successo questa notte a Bologna ed e’ l’ennesimo episodio di ‘botte’ o aggressione ai danni di un controllore della societa’ Tper.

L’episodio si e’ verificato, poco dopo la mezzanotte, in via Zanolini, a bordo del 14 che procedeva in direzione periferia. Sul bus, in via Zanolini appunto, e’ salita una squadra di tre verificatori (e un quarto seguiva il bus con la macchina), tra cui una donna. Alla vista dei controllori, un gruppetto di quattro ragazzi ha subito tentato di scendere frettolosamente. Uno e’ stato afferrato e per divincolarsi ha colpito in pieno volto con un pugno la verificatrice, poi ha continuato la fuga.

I verificatori lo hanno inseguito e sono riusciti a fermarlo poco dopo in via Paolo Fabbri, dove hanno atteso l’arrivo della Polizia. L’aggressore, un 26enne ‘italiano’ nato in Brasile, e’ stato denunciato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Agli agenti ha spiegato di aver reagito cosi’ perche’ era spaventato dal controllo, visto che non aveva timbrato il biglietto. La verificatrice e’ stata medicata al Policlinico S.Orsola.

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/pugno-controllore-autobus-14-1.1306163

ARTICOLI CORRELATI

Bologna, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento