Nuovi Kabobo a Milano: africano tenta strage armato di motosega

23-05-2014

Milano 23 maggio 2014 – Momenti di follia venerdì mattina in piazza della Repubblica a Milano, quando alcuni giardinieri dell’hotel Principe di Savoia sono stati aggrediti con una motosega da un uomo in evidente stato di alterazione psicofisica. L’uomo, un cittadino straniero di carnagione scura, si sarebbe offeso perché il lavoro dei giardinieri gli impediva di proseguire un rito animista che stava improvvisando in mezzo al giardino: l’immigrato stava infatti ‘adorando’ un piccione che aveva precedentemente spennato e decapitato, secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni a MilanoToday. Così, prima ha insultato i lavoratori, poi ha cercato di colpirli con calci e pugni e, infine si è scagliato contro uno di loro con una motosega raccolta da terra. Fortuna ha voluto che la sega meccanica fosse spenta e che in difesa dell’uomo intervenissero un paio di colleghi e il custode di un condominio che si affaccia sul giardino. Durante la colluttazione, intorno alle 7.30, è arrivata una pattuglia dei carabinieri. A quel punto l’uomo, fuori di sé e con una forza incredibile, a continuato a dimenarsi finché, anche con il sostegno dei presenti, i militari sono riusciti ad immobilizzarlo. L’uomo è stato portato via da un’ambulanza in tso (trattamento sanitario obbligatorio), tra urla e agitazione. “Aveva una forza fuori dal comune –racconta Mario Messina, il custode intervenuto per aiutare i giardinieri – ed aveva gli occhi totalmente allucinati. Urlava frasi nella sua lingua, incomprensibili. Il pensiero, soprattutto quando aveva la motosega in mano, è volato subito al caso di Kabobo ma per fortuna è finita bene”.

http://www.milanotoday.it/cronaca/aggressione-motosega-piazza-repubblica.html

 

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento