‘Nuovi italiani’: scippo, come ‘rito iniziazione’ per entrare in gang di ladri

30-06-2014

TREVISO – Per essere accettato ed entrare a a far parte del gruppo doveva dimostrare di essere in grado di scippare una donna. E così l’ha fatto. Si tratta di un ragazzino di 16 anni africano d’origine, l’episodio è avvenuto nella zona della Fonderia ed a fare le spese è stata una donna di 56 anni.
Quest’ultima era per strada in sella alla sua bicicletta, nel cestino aveva una borsa che è stata presa di mira dal ragazzo, in compagnia di altri due coetanei che l’hanno seguito in lontananza per essere sicuri che portasse a termine il suo compito.

Il 16enne si è avvicinato alla donna, le ha strappato la borsetta di dosso e quindi è scappato via. La 56enne ha dato immediatamente l’allarme facendo intervenire la polizia ed intanto si è messa all’inseguimento del ragazzino.
Fermato, non ci ha messo molto a vuotare il sacco ammettendo le sue colpe e spiegando anche la motivazione del gesto lasciando di stucco i poliziotti: ha detto appunto di averlo fatto per essere accettato dal gruppo.

È stato denunciato insieme ad un altro dei due ragazzini, sempre uno straniero, ma di un anno più giovane, in sostanza il capetto del gruppo che doveva controllarlo mentre compiva lo scippo. Il terzo ragazzino non è ancora stato identificato.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Treviso

RSS Feed Widget

Lascia un commento