Novara: pestata e denudata per impedirle di uscire

ROMENTINO – Malmena la moglie e poi la denuda per impedirgli di uscire. E’ successo a Romentino, nel Novarese.

Protagonista della vicenda è un cittadino tunisino di 30 anni. L’episodio l’altra sera nel comune dell’Ovest Ticino.A intervenire e a trarlo in arresto sono stati i Carabinieri della Stazione di Galliate, nel corso di un servizio d’istituto. I militari dell’Arma sono stati chiamati per soccorrere la donna e, giunti sul posto, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, sequestro di persona e tentata violenza sessuale l’uomo, tra l’altro già conosciuto dalle Forze dell’Ordine.

L’episodio è accaduto lo scorso fine settimana. L’uomo, come evidenziano i Carabinieri, già responsabile di reiterate analoghe azioni vessatorie nei confronti della moglie 26enne, dopo averla malmenata e denudata, l’avrebbe chiusa in casa impedendole di uscire. La donna, approfittando di un attimo di distrazione del marito, è riuscita a dare l’allarme chiedendo l’intervento dei militari dell’Arma.

Ricorsa successivamente alle cure sanitarie, è stata medicata e dimessa con una prognosi di 8 giorni per escoriazioni ed ematomi vari. L’arrestato è stato portato nella casa circondariale di Novara.

Sono tutti “già conosciuti dalle Forze dell’Ordine”, ma rimangono liberi e in Italia. Scandaloso. Non smettiamo di “scandalizzarci”, non abituiamoci al degrado.

http://www.oknovara.it/news/?p=54610

Uncategorized

Lascia un Commento