Nordafricano aggredisce agenti

27-04-2014

PERUGIA – È stato denunciato un nordafricano di 32 anni che stava assistendo alla scena ed ha cominciato a urlare insultando le forze
di polizia. Per ristabilire l’ordine, oltre alla pattuglia della stazione carabinieri di Perugia e quella del posto fisso “Centro storico”
della polizia di Stato, già sul posto, èintervenuto altro personale dell’aliquota radiomobile e della stazione carabinieri di Perugia
Fortebraccio, della guardia di finanza e della polizia municipale.
È successo intorno alle 23. Carabinieri e polizia sono intervenuti su richiesta di alcuni passanti, poichè alcune persone discutevano
animatamente. Le forze di polizia hanno riportato i presenti alla calma, ma mentre gli stessi si allontanavano, il pit bull di uno di loro
ha morso con forza la gamba di un carabiniere, provocandogli alcune ferite e abrasioni («abrasione e ferita lacero contusa terzo
inferiore regione anteriore coscia sinistra», con prognosi di 10 giorni; «contusione del volto – eritema regione periorbotario a destra
– cervicalgia post-traumatica» con prognosi di 6 giorni; «contusione con formazione di ematoma del labbro superiore a sinistra»,
con prognosi di 5 giorni. È stato, quindi, chiesto l’intervento di un veterinario della Asl sul posto per eseguire accertamenti sul cane.
A questo punto la donna, compagna del proprietario del cane, un italiano di 29 anni, si sarebbe opposta con violenza ai controlli
medici sull’animale.
Al termine delle verifiche, carabinieri e polizia hanno arrestato la donna, residente a Macerata e già indagata in passato, per lesioni
personali e resistenza a pubblico ufficiale, e denunciato il nordafricano, originario del Congo, di 32 anni, per oltraggio a pubblico
ufficiale. Inoltre, per la donna e il suo compagno, quest’ultimo residente a Castel Ritaldi, è stato proposto il divieto di ritorno nel
comune di Perugia.

http://www.giornaledellumbria.it/article/article162103.html

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Perugia

RSS Feed Widget

Lascia un commento