Non dà elemosina, mendicante africana la picchia e umilia: “Italiana di merda”

14-10-2017

Sanremo – Aggredita verbalmente e punita con l’epiteto “italiana di m…”, colpevole di non averle allungato l’elemosina.

Protagonista è un’avvocatessa di Sanremo, Paola Sala, umiliata da una mendicante africana, che all’uscita di un supermercato di Arma di Taggia, in provincia di Imperia, le aveva chiesto dei soldi.

“Ciò che mi ha fatto più male – afferma la giovane professionista – è che proprio a quella donna, tra l’altro abbastanza giovane, avevo più volte lasciato qualche spicciolo in passato. Ma stavolta non avevo monete sottomano, perché le avevo appena spese al supermercato”. Purtroppo episodi del genere sono piuttosto all’ordine del giorno. Atteggiamenti arroganti soprattutto nei confronti delle fasce più deboli, donne e anziani: “Giusto poco tempo fa – prosegue l’avvocato – un anziano mi ha raccontato di essere stato umiliato per strada, in corso Garibaldi, a Sanremo, da uno straniero che gli aveva chiesto l’elemosina. All’africano ha detto di non avere soldi, perché vive con la pensione minima e quest’ultimo lo ha insultato, gridandogli di nuovo ‘Italiano di m…’. Tra l’altro, facendolo piangere, poverino: ‘Sono arrivato a ottantacinque anni, per sentirmi offendere in questa maniera’, mi ha detto quasi con le lacrime agli occhi”.

Questa, insomma, la punizione inflitta a chi non sgancia soldi su richiesta. Così succede (ormai è diventato un classico) anche a chi, al momento di posare il carrello della spesa, al supermercato, non dà l’euro all’insistente migrante di turno.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/non-d-lelemosina-e-mendicante-africana-aggredisce-1452476.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Imperia

RSS Feed Widget

Lascia un commento