Nigeriani fuggono alla vista di poliziotti: hanno droga nascosta anche negli slip

27-08-2014

A Perugia un semplice pattugliamento, si trasforma in una retata anti-droga

Doppio colpo allo spaccio a Fontivegge. Nigeriani nascondevano cocaina, eroina e marijuana negli slip e nelle tasche, scatta un arresto e una denuncia.

Nel pomeriggio di martedì 26 agosto, un servizio di controllo svolto dal personale della squadra mobile, diretto da Marco Chiacchiera e coordinato sul campo da Piero Corona, e dagli uomini del reparto prevenzione crimine “Umbria e Marche”, volto al contrasto dell’immigrazione clandestina, si è trasformato in una vera e propria operazione antidroga..
Verso le 17, mentre le pattuglie percorrevano via Sicilia per raggiungere il centro storico della città, hanno notato un cospicuo gruppo di cittadini di origine africana.
I giovani, alla vista degli agenti, si sono dati alla fuga sotto i porticati dei palazzi dando il via all’inseguimento.
Uno è stato bloccato con grande difficoltà: il ragazzo, infatti, durante la fuga, ha scaglito un bicchiere pieno di alcol contro uno degli agenti.
Fermato, ha tentato di opporre resistenza e una volta perquisito, all’interno degli slip, è stato trovato un involucro in stoffa contenente 16 piccoli ovuli con della polvere biancastra. Una volta effettuato il narcotest è stato scoperto che si trattava di 22 grammi di eroina e 7 di cocaina.
L’extracomunitario è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ristretto presso le camere di sicurezza della Questura per il successivo rito direttissimo, a disposizione del pm Mara Pucci. Dopo i controlli è emerso che a suo carico c’è un decreto di espulsione del 2013, inoltre vanta precedenti per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’inseguimento altri agenti si sono spinti fino a via Campo di Marte dove hanno fermato altri giovani nigeriani.
Uno di loro, che stava provando ad allontanarsi, è stato bloccato e perquisito. Nella tasca posteriore dei jeans aveva un fazzoletto con due involucri termosaldati con all’interno marijuana per circa 13 grammi. Il ragazzo, di 22 anni, è stato denunciato in stato di libertà. Sbarcato a Lampedusa nell’agosto 2013, ha poi ottenuto un permesso di soggiorno per motivi umanitari, avendo richiesto l’asilo politico in Italia.

Nel corso dell’operazione, la polizia ha fermato anche un altro extracomunitario irregolare, sprovvisto di documenti e con permesso di soggiorno scaduto nel 2005!. A suo carico, è stato emesso un provvedimento di rimpatrio volontario a firma del Questore di Perugia.
http://corrieredellumbria.corr.it/news/perugia/148626/Operazione-antidroga-a-Fontivegge–l.html

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, EVIDENZA, Perugia

RSS Feed Widget

Lascia un commento