Molesta donna masturbandosi: non lo arrestano ‘grazie’ a Renzi

07-03-2016

Ha aperto lo sportello della sua auto. Poi ha atteso che passasse una persona di sesso femminile e, infine, una volta individuata la preda, ha iniziato a masturbarsi consapevole di essere visto. L’uomo, originario della Romania è stato così denunciato da una donna – si tratta di una pensionata – che, dopo essersi ripresa dallo choc e dalla paura, si è diretta dai carabinieri per sporgere denuncia, raccontando quanto successo.

L’anziana ha spiegato ai militari che l’uomo, mezzo nudo, si trovava vicino allo stadio del piccolo paese lacustre a bordo della sua vettura. Il fatto si è verificato i primi di gennaio e, nonostante il freddo gelide, l’uomo aveva comunque deciso di spalancare gli sportelli con la speranza, forse, che qualcuno lo notasse.

A carico dell’uomo, residente a Castiglione del Lago, si è aperto un processo per atti osceni in luogo pubblico. Oggi, grazia alla depenalizzazione l’uomo è stato assolto, perché il fatto non costituisce reato. Tutto questo grazie al Decreto del Consiglio dei Ministri che da gennaio ha permesso un taglio forte per decine di reati considerati minori. “Chiunque, in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti contrari alla pubblica decenza non sarà più incriminato in via penale (arresto fino a un mese e multa da 10 a 206 euro), ma sarà punito solo con una multa da 5mila 10mila euro”. L’uomo è stato difeso dall’avvocato Claudio Cimato.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/atti-osceni-castiglione-del-lago-assolto-maniaco.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Perugia

RSS Feed Widget

Lascia un commento