Minori e migranti gli aggressori dei bus

03-02-2018

I carabinieri hanno identificato i ragazzi che hanno ferito un 42enne nell’episodio avvenuto giovedì sera nei pressi di una fermata dell’autobus a Cuorgnè. Si tratta due 16enni ed un 18enne. Sono stati individuati dai carabinieri di Cuorgnè. Una volta in caserma hanno ammesso le loro responsabilità. Sono in corso gli accertamenti per stabilire l’esatta dinamica dei fatti.

I tre sono studenti residenti in zona. Un italiano e due giovani di origine marocchina ma nati in Italia. Sono tutti incensurati.

Sono stati denunciati per lesioni.

Intanto arriva il commento soddisfatto del sindaco Beppe Pezzetto. «Vorrei sottolineare quattro cose: la prima il plauso ai carabinieri e alla nostra polizia municipale per l’efficacia con cui hanno condotto le indagini. La seconda: il non generalizzare con frasi del tipo i giovani sono tutti così, non è vero e non è giusto. La terza: lungi da me anche solo pensare di trovare una qualche giustificazione a questo vergognoso gesto ma affermare: “una volta certe cose non succedevano”. Invito i miei coetanei a tornare indietro nel tempo, non siamo una generazione di Santi, poi la memoria spesso gioca brutti scherzi. L’ultima: adesso la giustizia dovrà fare il proprio corso, e lo farà, ma io non sono un giudice».

«Chiudo con poche parole che rivolgo ai giovani: questi gravissimi gesti, così come gli atti di vandalismo, di bullismo, di intolleranza, prima o poi vengono a galla e rischiano di rovinarvi la vita, di cazzate ne facciamo già tante noi adulti in modo consapevole o inconsapevole, dimostrate alla comunità, che siete meglio di noi, avete tanti talenti e tanto tempo davanti usatelo al meglio, e se avete delle cose da dirmi sapete come farlo».

http://www.quotidianocanavese.it/cronaca/cuorgne-pestaggio-alla-fermata-del-bus-identificati-dai-carabinieri-tre-componenti-del-branco-due-sono-minorenni-15640

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento