Mega sequestro di migliaia giocattoli cinesi: cancerogeni

23-12-2014

La Guardia di Finanza ha sequestrato a Pistoia 7300 giocattoli made in Cina e oltre 20.000 confezioni di catene luminose e led per addobbi natalizi ritenuti pericolosi per l’incolumità degli acquirenti. Le fiamme gialle del comando provinciale pistoiese hanno ispezionato un magazzino all’ingrosso e al dettaglio gestito da un imprenditore cinese sequestrando migliaia di confezioni di luminarie per addobbi natalizi e soprattutto giocattoli e articoli destinati ai bambini privi dei requisiti di sicurezza. In particolare i militari hanno incentrato l’attenzione sulla documentazione d’origine e provenienza dei giocattoli sulla completezza e chiarezza delle avvertenze sulla sicurezza che devono essere riportate obbligatoriamente in ogni confezione è verificato che non vi fossero rischi per quei giochi con parti smontabili o facilmente ingeribili dai più piccoli. Il controllo si è concluso con il sequestro di oltre 7300 bamboline e palline, oltre a confezioni di pongo prive del marchio Ce e di ventimila catene luminose non a norma con i requisiti di sicurezza. Il valore della merce irregolare sottratte al mercato è stato stimato in circa 90.000 euro.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2014/12/23/giocattoli-made-in-china-sequestrati-perche-insicuri/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Pistoia

RSS Feed Widget

Lascia un commento