Marocchino la prende a calci e pugni perché non vuole indossare burqa

09-04-2017

Napoli, la prende a calci e pugni perché non vuole indossare il burqa: arrestato
I carabinieri hanno arrestato a Sant’Anastasia (Napoli) un marocchino di 51 anni per aver preso a calci e pugni sua moglie 28enne, secondo lui “colpevole” di non voler indossare il burqa. L’uomo è accusato di sequestro di persona, minaccia aggravata e maltrattamenti in famiglia. Dopo averla picchiata e accusata di comportarsi “all’occidentale”, il marocchino ha rinchiuso la moglie in bagno per impedirle di chiamare i soccorsi.

La 28enne è riuscita a scappare e, una volta in strada, si è accasciata al suolo. Vedendola, alcuni vicini hanno allertato i carabinieri, ai quali la giovane ha raccontato che il marito l’aveva più volte picchiata rimproverandola di comportarsi “troppo all’occidentale”. Il 51enne è stato trasportato nel carcere di Poggioreale.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/campania/napoli-la-prende-a-calci-e-pugni-perche-non-vuole-indossare-il-burqa-arrestato_3065928-201702a.shtml

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Napoli

RSS Feed Widget

Lascia un commento