Marino passeggia per Roma: assediato da venditori abusivi

04-05-2015

Scende da San Pietro in Carcere e subito la scorta allontana un ragazzo che forse gli vorrebbe vendere un paio di volumi «eco-no-mi-ci» su Roma. Quando si muove il sindaco c’è sempre un certo codazzo: addetta stampa, staff e scorta minimal. Più cronisti e fotografi. L’effetto è quello di una bolla che cammina su e giù per i Fori. Il sindaco (e tutta la compagnia) si trova a fare lo slalom tra gli abusivi. Che forse lo riconoscono o forse no. Ma nel dubbio capiscono che è meglio mettersi un po’ fuori dalle inquadrature. E allora, all’ombra dell’ultimo sole poteva mancare anche il centurione romano-rumeno ubriaco che caracolla sullo sfondo? No, certo che no.

In questo circo a cielo aperto, tutti hanno cittadinanza. Tranne i vigili urbani in divisa. Che dovrebbero fare da deterrente invece non se ne conta nemmeno uno. Marino passeggia e si gode «questa bellezza». In molti lo fermano, gli fanno i complimenti per la pedonalizzazione, solo un ciclista polemizza un po’, ma è sulle «tasse per la casa troppe alte».

La bolla di cronisti-fotografi e staff segue Marino passo passo tra la folla. Dentro alla quale si mischiano alla perfezione gli ambulanti che fanno e risfanno la tela delle mercanzie per terra. È tutto molto normale, per essere ormai così surreale. Il suk a cielo aperto non fa quasi più notizia. Bisogna quindi fermarsi sui particolari. I bengalesi con gli occhi tristi che aspettano il via libera. I ragazzi arrivati dall’Africa che si ristorano – c’è una donna che passa loro i vettovagliamenti – prima di ributtarsi nella guerra. E si riparte. Turisti placcati, romani molto sbrigativi, operatori di Emergency molto comprensivi («Anche loro devono lavorare»). Il sindaco passeggia. Sale sul palco. Discorso contro chi vuole bombardare i barconi dei migranti: «Mai!». Una piccola folla – de sinistra – applaude. Sullo sfondo riecco il centurione. Spunta anche l’illusionista-fachiro. Prima di risalire in Campidoglio, il sindaco si affaccia sui Fori. Sguardo estasiato: «Bellissimi». E tutti questi ambulanti? «Sono un problema per il decoro e per l’economia: con il prefetto affronteremo il problema. Il nostro obiettivo è azzerarli». Sotto, gli affari proseguono.

http://www.msn.com/it-it/notizie/italia/roma-ai-fori-%C3%A8-caos-ambulanti-slalom-del-sindaco-marino-in-mezzo-agli-abusivi/ar-BBj8soh

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento