Mare Nostrum: ‘Profugo’ molesta ragazzine e donne sul bus

18-04-2014

ARCEVIA – Arrestato per violenza sessuale aggravata continuata e resistenza a pubblico ufficiale, alla fermata dell’autobus.
Nel tardo pomeriggio di ieri i carabinieri di Arcevia, guidati dal maresciallo Mario De Santis, sono intervenuti alla fermata degli autobus, dove un cittadino pakistano – A. M., 23 anni – stava molestando alcune donne, tra cui una ragazzina di 14 anni. Il giovane è un richiedente asilo politico.

La situazione era tale che l’autista è stato costretto ad interrompere la corsa e fermarsi momentaneamente ad Arcevia, accortosi di quanto stava accadendo. I carabinieri hanno appurato che il giovane, in stato di evidente ubriachezza, durante la corsa da Senigallia a Sassoferrato aveva appunto molestato alcune donne, tra cui una 14enne.

Non si era limitato alle sole parole, ma aveva materialmente palpeggiato le vittime. Il pakistano è stato accompagnato in caserma e qui ha usato violenza anche nei confronti dei militari. Il giovane è stato arrestato per violenza sessuale, atti sessuale con minorenne e violenza e resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

http://www.corriereadriatico.it/ANCONA/arresto_violenza_sessuale_minorenne_autobus_straniero/notizie/640443.shtml

I magistrati potrebbero indagare per ‘favoreggiamento’ i marinai e i politici dell’operazione Mare Nostrum.

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento