Lo scafista? Un egiziano ‘espulso’ da Al Fano

20-04-2015

Sono arrivati sabato 18 aprile presso il molo Marconi dell’area portuale di Messina i 453 clandestini raccattati in mare dalla motonave ‘militare’ Driade. Due barconi differenti, entrambi sovraffollati e con a bordo gente di nazionalità differenti.

Le immediate indagini della Squadra Mobile hanno permesso di individuare ed arrestare RAMZY Mohamed Mohamed Badawy, nato in Egitto il 18.09.1966, responsabile del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, peraltro in passato già espulso dal territorio nazionale. Sottoposto ai rilievi dattiloscopici e al successivo riscontro AFIS, l’uomo è infatti risultato essere la stessa persona sottoposta a fotosegnalamento presso la Questura di Agrigento nell’aprile di un anno fa ed in pari data destinatario di un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Agrigento, notificato all’interessato, con accompagnamento alla frontiera e contestuale esecuzione.

Tante le testimonianze di chi lo ha riconosciuto alla guida del barcone e con un ruolo attivo durante le differenti fasi del viaggio.

Un’altra persona è indagata per lo stesso reato.

http://www.canalesicilia.it/immigrazione-clandestina-arrestato-legiziano-ramzy-mohamed/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento