Lega moglie, la picchia e la minaccia davanti ai figli: arrestato migrante

29-12-2017

PIZZIGHETTONE – Ha legato la moglie alla sedia con un cavo elettrico, l’ha picchiata selvaggiamente e minacciata con un coltello. Tutto sotto gli occhi dei figli minorenni. Un 34enne originario dell’Ecuador e residente a Pizzighettone è stato arrestato dai carabinieri.

L’uomo, che non accettava la fine della relazione sentimentale e accecato dalla gelosia, si è scatenato contro la compagna (32 anni, anch’essa dell’Ecuador) intorno alle 8.30 della vigilia di Natale. I carabinieri, guidati dal maggiore Rocco Papaleo, hanno colto il 34enne in flagranza di reato e hanno raccolto ulteriori elementi di colpevolezza a carico dell’uomo. E’ emerso infatti che simili episodi si ripetevano da almeno tre mesi, ovvero da quando, nel mese di ottobre, la donna aveva manifestato l’intenzione di interrompere una relazione che durava da 10 anni.

Il 34enne è stato condotto nel carcere di Cremona, dove è rimasto in seguito alla convalida dell’arresto del sostituto procuratore della Repubblica Milda Milli. La donna, trasportata in ospedale, è stata meidicata: le ferite e le lesioni che ha riportato sono state giudicate guaribili in 21 giorni.

http://www.laprovinciacr.it/news/cronaca/185958/lega-la-moglie-la-picchia-e-la-minaccia-davanti-ai-figli-arrestato.html

ARTICOLI CORRELATI

Cremona, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento