Ius Soli: ragazzi italiani picchiati e rapinati in via Boldrini da ‘nuovi italiani’

08-10-2017

Aggressione in via Boldrini: calci e pugni, poi spunta il coltello

E’ finita con tre denunce per lesioni personali oltraggio a pubblico ufficiale l’aggressione andata in scena ieri sera poco prima di mezzanotte in via Boldrini.

A chiamare il 113 una 24enne lucana che stava passeggiando insieme a tre amici di 28, 27 e 26 anni: si sono imbattuti in tre stranieri che li hanno aggrediti a calci e pugni. Ad avere la peggio il 28enne che è stato spintonato, gettato a terra e ferito con una lama sopra l’orecchio, trasportato in ambulanza all’ospedale Maggiore in codice 1.

Grazie alle descrizioni, la Polzia ha rintracciato i tre giovani, hanno intimato l’alt senza successo, così li hanno inseguiti e bloccati. Tutti e tre ubriachi hanno colpito anche gli agenti.

Si tratta di un 29enne cittadino ‘italiano’, nato in Marocco, di un 20enne cittadino marocchino e di un minore, 17enne, un cittadino tunisino nato a Bologna, trovato in possesso di un coltellino svizzero. Sia il 29enne che il 17enne erano gravati da precedenti.

Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/cronaca/via-boldrini-amendola-118-polizia-aggressione-coltello.html

ARTICOLI CORRELATI

Bologna, EVIDENZA

RSS Feed Widget

One comment on “Ius Soli: ragazzi italiani picchiati e rapinati in via Boldrini da ‘nuovi italiani’

  1. mann333 scrive:

    A quel cittadino marocchino al quale lo Stato barzelletta Italiano gli ha regalato la cittadinanza Italiana potrebbe anche ritirargliela, almeno questo fanno altri Stati SERI Europei non so se potrebbe valere anche per l Italia visto che l Italia di serio non ha nulla

Lascia un commento