Integrazione: congolese massacra di botte e rapina una donna

15-06-2013

GROSSETO – Hanno tentato di strapparle la borsetta di mano senza riuscirci. La donna è riuscita a fuggire chiedendo aiuto agli agenti di una volante che stava pattugliando il centro storico di Grosseto. La donna, ancora molto agitata, ha raccontato ai poliziotti che poco prima due uomini di colore, due rasta, avevano tentato di scipparle la borsetta.

Gli agenti si sono messi subito alla ricerca dei due giovani, poco dopo hanno visto, in bicicletta, un ragazzo che corrispondeva alla descrizione data. Il giovane, un congolese di 23 anni senza occupazione, con permesso di soggiorno sino al 2015 e numerosi precedenti per reati contro la famiglia, la persona, le Forze dell’Ordine ed il patrimonio, alla vista degli agenti ha reagito subito con violenza: con pugni e calci verso i poliziotti che hanno faticato non poco a immobilizzarlo.

Il giovane è stato prima trasferito in Questura, e poi al Pronto soccorso dove ha minacciato i medici che volevano medicarlo. L’uomo è stato arrestato per lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. In corso le indagini sul tentato furto.

http://www.ilgiunco.net/2013/06/15/in-due-tentano-di-scippare-una-donna-in-centro-ma-lei-resiste-pugni-e-calci-ai-poliziotti

Cosa deve fare un congolese, per farsi espellere?

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento