Indiano uccide ragazzo italiano per ‘musica alta’: condanna lieve

18-06-2015

(ANSA) – ROMA, 17 GIU – Infastidito dalla musica troppo alta scese dalla sua roulotte e colpì mortalmente Carlo Macro, romano di 33 anni, in pieno petto con un cacciavite di 30 centimetri, forandogli un polmone. Accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi, l’indiano Joseph White Klifford, 58 anni, è stato condannato oggi a 14 anni di reclusione dalla prima corte di assise di Roma.

http://www.ansa.it/lazio/notizie/2015/06/17/uccise-per-musica-troppo-alta-14-anni_3ce8dfdf-edc0-4891-a3f8-f52b9111d3c2.html

La vita di un italiano vale 14 anni…

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento