Indiano maltratta e pesta la moglie

25-06-2013

Fabriano, 25 giugno 2013 – Maltratta la moglie fino al punto di picchiarla prima e dopo l’intervento del carabinieri, tanto da essere arrestato e trasferito al carcere anconetano di Montacuto. Il doppio episodio con protagonista un 36enne indiano S.S. ormai da parecchi anni residente a Fabriano nella frazione di Albacina è avvenuto nello spazio di appena due giorni tra domenica e ieri in cui le tensioni in famiglia sono state decisamente alte.

Proprio la donna nella serata di domenica aveva avvisato telefonicamente i militari dell’Arma che il marito stava dando in escandescenza passando dalle minacce verbali ad alzare le mani. Così i carabinieri sono arrivati sul posto per verificare cosa stesse succedendo e, alla vista delle ‘divise’, la situazione si sarebbe in qualche modo tranquillizzata convincendo i carabinieri a lasciare l’abitazione senza alcun tipo di provvedimento. Lunedì mattina la donna si è presentata in caserma per riferire ai carabinieri coordinati dal capitano Benedetto Iurlaro come non si sentisse affatto sicura di fronte, a sue dire, alle continue intemperanze del marito. Già nel pomeriggio di ieri le tensioni si sono ancora una volta acuite tanto che i carabinieri sono tornati nell’alloggio della famiglia indiana per quello che hanno ritenuto a tutti gli effetti un nuovo caso di maltrattamenti in famiglia con la donna che avrebbe anche riportato lievi lesioni. Da qui il trasferimento dell’uomo in caserma per ulteriori accertamenti e poi la decisione di arrestarlo mettendolo a disposizione della Procura che ha optato per il trasloco precauzionale al carcere anconetano. A contribuire all’arresto, oltre a due giorni decisamente caldi sul fronte delle tensioni familiari, anche i precedenti, in quanto già nel 2007 erano stati segnalati alle forze dell’ordine i primi presunti maltrattamenti.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento