Immigrato tenta di stuprare bambina in piscina: salvata dalla madre

28-07-2015

Cormano (Milano), 28 luglio 2015 – Ha rischiato di essere picchiato dagli utenti della piscina, ma è comunque riuscito a fuggire il diciannovenne egiziano che domenica pomeriggio ha molestato una dodicenne negli spogliatoi della piscina cormanese di via Europa. Il giovane è stato arrestato poco dopo dai carabinieri ed è accusato di un reato gravissimo: violenza sessuale.

L’episodio è avvenuto nella seconda parte del pomeriggio di domenica, quando la ragazza di 12 anni e sua madre si sono recate negli spogliatoi per cambiarsi e lasciare la piscina. Il giovane, che probabilmente aveva adocchiato la ragazza a bordo vasca, si è infilato nello spogliatoio ed è riuscito a raggiungerla nello spogliatoio dove si è introdotto senza destare alcun sospetto. In pochi istanti ha cercato di abusare di lei. Ma per fortuna la madre, che si trovava a pochi metri di distanza, ha percepito che stava avvenendo qualcosa di grave e si è introdotta nello spogliatoio sorprendendo il giovane.

Si è subito scagliata contro di lui, scatenando una reazione collettiva di tutte le persone presenti in quell’area della piscina. E’ riuscito a divincolarsi e a fuggire. Ma la descrizione fatta ai carabinieri dai presenti ha consentito di catturarlo mentre stava cercando di lasciare Cormano a piedi. E’ stato fermato e condotto al carcere di San Vittore in attesa di essere giudicato.

http://www.ilgiorno.it/sesto/cormano-violentata-piscina-1.1179650

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

2 comments on “Immigrato tenta di stuprare bambina in piscina: salvata dalla madre

  1. RUROK333 scrive:

    ho letto che il partito di vendola ha proposto la vostra chisura per odio razziale,via tutti dal parlamento
    continuate senza timore

  2. RUROK333 scrive:

    e i tutori dell’ordine controllano noi, non gli stupratori immigrati,anzi li difendono su ordine di alfa ano

Lascia un commento