Immigrati pronti a fare strage per inaugurazione Expo

30-04-2015

Livello di allerta massima per l’apertura dell’Expo domani 1 maggio. A Milano è stato arrestato un tunisino di 30 anni con l’accusa di terrorismo.

Secondo gli inquirenti il tunisino stava pianificando un attentato ad Expo di matrice jihadista. L’uomo era pronto a fare una vera e propria strage. Gli investigatori hanno seguito le tracce del jihadista sul web. L’operazione che ha portato all’arresto è stata tenuta segreta. Di fatto il nucleo antiterrorismo da tempo aveva inviato le indagini su tentativo di attentati all’Expo, ma non era riuscito a risalire al nome del leader del progetto jihadista. Ma dopo accurate indiagini gli investigatori sono arrivati al tunisino.

L’indagine si è svolta tutta online. Un passo falso del tunisino è servito agli investigatori per la sua identificazione. Dopo l’informativa della polizia è scattato il fermo. Di fatto sul tunisino investigavano sia l’altiterrorismo di Milano che quello di Roma. Un segnale chiaro che fa capire quanto fosse altissimo il rischio di un attentato proprio nel giorno dell’apertura. Le cellule jihadiste a quanto pare si coordinano su tutto il territorio nazionale. Una minaccia quella per Expo, come ricordano gli investigatori, che difficilmente si chiude con l’arresto del tunisino. Come racconta il Tempo l’Antiterrorrismo in queste ore sta monitorando diversi profili sospetti.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/sventato-attacco-expo-arrestato-tunisino-1122403.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento