Immigrati danno fuoco a donna dopo averla pestata a sangue

17-02-2016

ROMA – L’hanno picchiata con calci e pugni e poi l’hanno cosparsa di alcol, quindi hanno appiccato il fuoco provocandole ustioni su braccia e gambe. I tre, due uomini e una donna, polacchi e senza fissa dimora sono stati fermati dai carabinieri per rapina e tentato omicidio in concorso. La vittima, di 43 anni, anche lei polacca, è ricoverata al Policlinico Gemelli con una prognosi di 40 giorni. L’episodio è avvenuto ieri sera in una baracca in via Casal del Marmo alla periferia di Roma. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Ottavia e del Nucleo Investigativo di via In Selci, la lite tra i quattro, che erano sotto l’effetto di alcol, è avvenuta proprio all’interno della baracca dove i tre al culmine della lite avrebbero rapinato la donna del poco denaro che aveva, dopo averla aggredita ed ustionata.
I tre aggressori, considerati dalla vittima amici di famiglia, vivevano nella baracca ed avevano invitato la donna a trascorre la serata insieme.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2016/02/17/le-danno-fuoco-durante-lite-3-fermi_199c2548-0d02-471e-9539-ed0b94e99bae.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento