Fumi tossici dal campo nomadi comunale: arrestati mentre bruciano refurtiva

26-02-2014

VIA LOMBROSO, PRESI A INCENDIARE DISCARICA ABUSIVA

I Carabinieri della Stazione Monte Mario hanno arrestato tre persone di 20, 26 e 30 anni, mentre appiccavano un incendio ad una mini-discarica abusiva, nei pressi del campo nomadi di via Cesare Lombroso, dove sono accampati. L’episodio risale a ieri pomeriggio quando i Carabinieri, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato in lontananza una nube nera sul campo nomadi e si sono subito diretti per accertare cosa stesse accadendo. Nell’area antistante il campo, i militari hanno scoperto i tre mentre incendiavano un ammasso di rifiuti di vario genere, tra cui cavi elettrici, presumibilmente rubati, allo scopo di sciogliere le guaine in plastica ed estrarne i cavi di rame. I tre nomadi, tra cui una donna, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati subito ammanettati in virtù della recente normativa, con l’accusa di combustione illecita di rifiuti, che prevede fino a 5 anni di reclusione e denunciati a piede libero per ricettazione. Dopo aver spento le fiamme, si sono contati 30 kg di cavi di rame che sono stati sequestrati. Tutti gli arrestati saranno processati con il rito per direttissima. (omniroma.it)

 

 

altro »

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Comments are closed.