Fratelli marocchini con 80 chili di droga liberati, ritrovati con 160 chili

05-04-2014

Due fratelli marocchini di 44 e 47 anni sono stati arrestati dai carabinieri, a Milano, perché trovati in possesso di 160 chili di hashish del valore di circa 280mila euro. Saoudi e Mohamed Dref, arrestati già dieci anni fa in provincia di Bergamo con 80 chili di droga, sono stati bloccati dai militari della compagnia Duomo dopo un lungo appostamento davanti in via Pirandello, dove i due avevano adibito un appartamento al primo piano a deposito per lo stupefacente.

Alla vista dei militari hanno reagito con una breve colluttazione, ma quando hanno capito di non poter più scappare hanno fatto i complimenti ai carabinieri. Nell’appartamento c’erano due valige contenenti 150 chili di hashish, 250 grammi di cocaina e 30mila euro in contanti. In un’auto parcheggiata nella stessa via, è stato trovato il resto della droga, la cui origine è ora al vaglio degli investigatori. Trovati anche biglietti per la Spagna, che secondo le ipotesi è una delle mete frequentate dai trafficanti per rifornirsi.

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/arrestati-fratelli-160-kg-di-hashish-gia-in-manette-per-80-kg-a-bergamo_1053039_11/

Come si possa non rimandare in Marocco due trafficanti beccati con 80 chili di droga, è cosa che solo uno Stato in disfacimento totale può spiegare.

ARTICOLI CORRELATI

Bergamo, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento