“Fontana di Trevi è mia”: romeno razzia di monetine e aggredisce agenti a coltellate

08-02-2015

Ha approfittato del restauro in corso e dell’assenza di acqua per fare razzìa delle monetine lanciate dai turisti, e scoperto dalle forze dell’ordine ha estratto un coltello minacciando gli agenti. E’ successo alle prime luci dell’alba, intorno alle sei del mattino, a Fontana di Trevi.

L’uomo, 29enne pluripregiudicato, romeno, è stato colto sul fatto dagli uomini del I Gruppo Trevi della Polizia Locale che pattugliavano l’area. Ha tentato invano di nascondersi dietro le statue e gli anfratti del monumento, ma gli agenti con l’aiuto dei vigili del fuoco intervenuti sul posto sono riusciti a farlo uscire allo scoperto. Qui l’uomo ha tirato fuori un coltello e, aprendosi un varco agitando l’arma e minacciando i presenti, ha provato a fuggire. Ne è nato un inseguimento a piedi in direzione via della Stamperia fino a Largo Susanna, dove è stato fermato.

Al momento è piantonato al comando di via della Greca. Con sè aveva una borsa piene di monetine per un valore totale di 70 euro. A carico del ladro ci sono numerosi provvedimenti, tra cui denunce per precedenti specifici e restrizioni (divieto di dimora nel Comune di Roma). Già nel 2010 era stato arrestato e condannato, e successivamente arrestato nel 2011, nel 2013 e ben 3 volte a gennaio 2015, sempre per precedenti specifici. Verrà denunciato per furto, minacce, porto abusivo d’armi, e probabilmente sarà processato domani per direttissima.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/uomo-ruba-monetine-fontana-di-trevi-coltello.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento