‘Femminicidio’: romeno massacra moglie e figlie, nasi rotti e teste spaccate

14-08-2013

Lissone – Ha aggredito la moglie e le figlie per futili motivi. Un romeno di 54 anni di Lissone è stato arrestato lunedì sera dai carabinieri per lesioni personali. I militari sono arrivati nel suo appartamento su segnalazione telefonica. Hanno sorpreso l’uomo mentre colpiva a schiaffi e pugni la moglie, anche lei romena, di 49 anni e le due figlie di 25 e 24 anni. Le donne sono state portate in ospedale al San Gerardo di Monza e medicate per le feite riportare. La più grave è la figlia di 24 anni, a cui stata riscontrata la frattura del naso, oltre ad un trauma cranico e facciale. Per lei la prognosi è di 25 giorni. Per la mamma e l’altra figlia invece la prognosi è di 15 giorni.

http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/aggredisce-moglie-e-figlie-arrestato-rumeno-a-lissone_1020062_11/

 

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento