Extracomunitario uccide feto a pugni e calci

30-04-2016


La Riviera
Extracomunitario 30enne fa abortire la compagna con pugni e calci
La Riviera
Un uomo, Mirsad Berisa, 30 anni, serbo-montenegrino, è stato arrestato e posto ai domiciliari dagli agenti della polizia polizia di Stato a Reggio Calabria con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e interruzione di gravidanza cagionata dalle altro »

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Reggio Calabria

RSS Feed Widget

Lascia un commento