Doveva essere espulso da otto anni, Tunisino accoltella ragazzo

12-05-2017


Il Primato Nazionale
Doveva essere espulso da otto anni. Tunisino accoltella …
Un tunisino di 45 anni è stato arrestato a Ravenna per aver accoltellato un ragazzo di 23 anni in pieno centro città e alla luce del sole. A suo carico l’accusa di tentato omicidio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Ma quel che è ancora più interessante è notare di chi si tratta. Il tunisino, infatti, da otto anni avrebbe dovuto essere fuori dall’Italia, ma il provvedimento di espulsione non era ancora stato messo in atto. Il permesso di soggiorno gli era stato revocato dall’Ufficio Immigrazione di Ravenna e già nel 2009 erano state avviate le pratiche per la sua espulsione.

Si tratta di un clandestino, che già nel 1994 era entrato illegalmente in Italia, ad Agrigento. Da lì si è spostato al nord, nel ravennate, e per ottenere i benefici che la legge italiana prevede, si è sposato con un’italiana. Matrimonio presto naufragato. Il suo pedigree di delinquente, che lo ha portato a collezionare 39 fotosegnalamenti negli uffici di Polizia con 20 nomi falsi e 18 provvedimenti definitivi, ha iniziato a splendere nel 1995, quando cominciò a compiere piccoli reati. Per lo più spaccio e reati contro il patrimonio e la persona. Prima di accoltellare il suo connazionale, anch’esso delinquente comune che vive di espedienti, da una ventina di giorni era in attesa della convalida per l’accompagnamento coatto alla frontiera.

L’episodio che lo ha portato in carcere, dove ora si trova in attesa di processo per direttissima, è avvenuto domenica pomeriggio, in mezzo alla gente che passeggiava in centro a Ravenna. Pare che alla base della lite che ha portato all’accoltellamento ci fossero questioni di spaccio, in particolare per un prestito di denaro non onorato dal 23enne, anche se la polizia non ha fornito ulteriori dettagli.

La lite è cominciata ai tavolini di un bar e, dalle telecamere di sorveglianza, si vede che a un certo punto il 45enne ha estratto un coltello con una lama di una trentina di centimetri e ha cercato di colpire il suo connazionale, che ha evitato il fendente e si è allontanato. Ma subito dopo, a poca distanza dal bar, una seconda coltellata è andata a segno. Il ferito ha cercato di raggiungere una farmacia per chiedere aiuto ed è stato soccorso, portato in ospedale e operato all’addome. Dopo una serie di ricerche durate 24 ore, la polizia ha trovato il tunisino accoltellatore. Lo hanno trovato in sella a una bici in pieno centro storico. Al vedere la polizia ha provato a fuggire, ma dopo un inseguimento tra le vie pedonali del centro è stato bloccato e portato in Questura. La polizia sta cercando di capire chi lo abbia protetto e nascosto, dal momento che il tunisino a Ravenna ha alcuni parenti, anch’essi con diversi precedenti alle spalle, e al momento della cattura indossava abiti diversi da quelli che si vedono nelle telecamere il giorno dell’accoltellamento.

 
Read more at http://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/doveva-espulso-otto-anni-tunisino-accoltella-connazionale-ravenna-arrestato-64218/#IKcCFkMcOH5diso6.99

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Ravenna

RSS Feed Widget

One comment on “Doveva essere espulso da otto anni, Tunisino accoltella ragazzo

  1. mann333 scrive:

    Se la famiglia del ragazzo accoltellato dovesse leggere questo mio commento la inviterei a denunciare lo Stato Italiano per complicità per non aver allontanato il soggetto pericoloso dal suolo Italiano e cosi ha contribuito all assassino del ragazzo, sapevano che era pericoloso e non hanno fatto tutto il dovuto per la sicurezza dei propri cittadini.

Lascia un commento